La Muay Thai finalmente riparte in Thailandia

0
875

Oggi Siam Omnoi ha ospitato il primo show dell’ ‘era post covid’ rispettando le tanto anticipate direttive del ‘new normal’ con personale e pugili sottoposti a regole precauzionali in un evento a porte chiuse. Programma di buona qualità in ditetta su Channel 3 Thailand sebbene turbato leggermente quando nel primo incontro l’angolo blu sembrava in qualche modo aver accentuato il danno subito da un gancio destro .

Tutto sembra essere andato liscio e ora molte altre promozioni sono ai blocchi di partenza e pronte a provare a riportare in vita il muay thai dopo una dolorosa pausa di 4 mesi.

Previous articleTurbolenze alla ripartenza della Muay Thai di Bangkok
Next articleGLORY in ristrutturazione e non in bancarotta!
Emmanuele Corti: inizia a praticare la muay thai in giovane eta' a Trieste (Italia) cominciando a combattere sin da subito in gala prestigiosi assieme ai top thailandesi e astri nascenti quali i fratelli Petrosyan. Dopo un periodo di esperienze lavorative che lo portano all'estero, approda in Thailandia a titolo definitivo nel tardo 2011 coronando il sogno della sua vita, cioe' quello di aprire un muay thai camp (Sitjemam). A partire da quell'anno segue attivamente la preparazione dei fighters del suo camp e a fine carriera agonistica ha rappresentato i colori del Muay Farang team in eventi di grande rilievo nel continente asiatico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here