VIDEO: Vittoria negata a Rodtang in Jappone contro Nasukawa

0
1650
La Makahuri Messe Event Hall di Chiba ha ospitato il grande evento Rise 125, con in primo piano lo scontro tra la superstar giapponese Tenshin Nasukawa (Teppen gym) e il ‘carroarmato Thai’ Rodtang Jitmuangnon. L’ampio programma della manifestazione era caratterizzata da incontri maschili e femminili con molti nomi noti al pubblico internazionale quali Hiroya e Momotaro. L’evento principale non ha deluso i fan con un Tenshin imprevedibile e tecnico contrapposto ai colpi brutali del feroce nak muay tailandese Rodtang. Il primo round è apparso pari con entrambi i combattenti che partivano ad un ritmo lento, da notare solo Tenshin che colpiva con un preciso ginocchio volante sul mento un sorpreso Rodtang, senza comunque danneggiare il forte combattente thai. Il secondo round inizia con un selvaggio scambio dei 2 pugili, ma con il 3 ° round Rodtang fa il suo lavoro come da ‘carroarmato’ muovendosi senza paura in avanti e bombardando il combattente giapponese con colpi potenti. Tenshin è apparso più di una volta sull’orlo del capitolare ai potenti colpi di Rodtang, che sembrava in più occasione un avversario troppo duro per il giapponese che stava perlopiu’ cercando di arginare e contrastare con alcuni colpi a sorpresa. All’inizio di rd. 5 entrambi i combattenti hanno provato il tutto per tutto, con i primi 30 secondi che mostrato uno scambio incessante tra i due: Tenshin alla fine svanirà lasciando la scena a Rodtang concluderà la partita in avanti. Alla lettura delle scorecard, appariva chiara la vittoria di Rodtang, ma ….. SORPRESA IN GIAPPONE: 2 arbitri hanno dato il pareggio e solo uno si esprimeva in favore di Rodtang, e quindi un round in più era ora sulla linea. Il 6 ° round è apparso all’incirca come il 5 °, con l’unica differenza dei combattenti visibilmente provati. Alla fine del round extra il combattimento è andato nuovamente alla lettura dei punteggi, che ha dichiarato il giapponese (inaspettatamente) vincitore su 2 cartellini e con un arbitro che dichiarava il pari.

 

Previous articlePhet Uthong vs Superlek
Next articleVideo: K1 World GP Japan 57kg – 17.06.2018
Emmanuele Corti: inizia a praticare la muay thai in giovane eta' a Trieste (Italia) cominciando a combattere sin da subito in gala prestigiosi assieme ai top thailandesi e astri nascenti quali i fratelli Petrosyan. Dopo un periodo di esperienze lavorative che lo portano all'estero, approda in Thailandia a titolo definitivo nel tardo 2011 coronando il sogno della sua vita, cioe' quello di aprire un muay thai camp (Sitjemam). A partire da quell'anno segue attivamente la preparazione dei fighters del suo camp e a fine carriera agonistica ha rappresentato i colori del Muay Farang team in eventi di grande rilievo nel continente asiatico.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here